Cessione del quinto dipendenti pubblici e statali

La cessione del quinto dipendenti statali e pubblici

Tra le più interessanti forme di finanziamento per dipendenti pubblici e statali vi è quello comunemente detto cessione del quinto dipendenti statali e pubblici. La terminologia corretta, in realtà, è cessione del quinto dello stipendio, e prevede che l’estinzione del finanziamento avvenga tramite una cessione di quote tratte dallo stipendio pari alla quinta parte del netto dello stipendio stesso.

Si tratta di una delle migliori forme di finanziamenti al momento disponibile sul mercato perché presenta una procedura di richiesta molto snella e la possibilità di avere un prestito vantaggioso. Per quanto riguarda la documentazione sono necessari la carte d’identità, il codice fiscale, l’ultima busta paga (ossia quella ricevuta subito prima della richiesta di finanziamento) e il modello CUD. Per poter effettuare questa richiesta di finanziamento, tuttavia, è necessario che il dipendente sia stato assunto da almeno tre mesi.

La banca o l’istituto di credito al quale viene fatta la richiesta valuterà i requisiti di ammissibilità che, nel caso di un lavoratore statale o pubblico sono sempre positivi e, successivamente, procederà al prestito. Va sottolineato che questo tipo di prestito è molto veloce e, a seconda dell’istituto al quale viene effettuata la richiesta, ci si potrà vedere accreditati i soldi anche in meno di ventiquattro ore.

Naturalmente, poiché questo tipo di prestito viene calcolato in base allo stipendio, ne deriva che esso può prevedere un tetto massimo variabile a seconda della qualifica del dipendente pubblico o statale che ne fa richiesta. Ugualmente, anche le rate possono essere differenti: per questo motivo è sempre bene fare richiesta di un preventivo e richiedere una simulazione per poter valutare con attenzione tutte le differenti possibilità.

La convenienza della cessione del quinto dipendenti statali e pubblici

Questo tipo di finanziamento rappresenta una delle forme di prestito più sicure e convenienti sia per chi ne fa richiesta che per chi le eroga. Infatti, gli istituti di credito e le banche hanno come garanzia la stabilità dello stipendio statale mentre chi ne fa richiesta ha la sicurezza di un prestito immediato le cui rate influenzano poco la regolare gestione delle proprie economie. Il prestito non va rimborsato da quanti ne fanno richiesta ma direttamente dal datore di lavoro che, regolarmente, versa uno stipendio già ridotto trattenendo la rata per il finanziamento che viene invece versata direttamente alla banca o all’istituto finanziario che ha fornito il prestito.

Un’ulteriore particolarità della cessione del quinto dipendenti statali e pubbliciè che esso può essere associato a un prestito aggiuntivo tramite particolari richieste e convenzioni. Tra queste, ad esempio, vi sono quelle che permettono la richiesta della cessione del doppio quinto. Si tratta di particolari richieste di prestito con delega che permettono di incrementare il tetto massimo raggiungibile dal prestito. Sono infatti dette anche cessione del doppio quinto, proprio perché permettono di raddoppiare il valore del prestito e, di conseguenza, del pagamento delle rate. A differenza della cessione del quinto dipendenti statali e pubblici, quella del doppio quinto non può essere richiesta da tutti e, soprattutto, necessita del consenso dell’ente presso cui il dipendente è impiegato.

A chi rivolgersi per una consulenza sulla cessione del quinto dipendenti statali e pubblici

Quando si decide di richiedere un finanziamento tramite cessione del quinto è fondamentale valutare con attenzione le diverse possibilità, ossia controllare quali possano essere le soluzioni di rateizzazione possibili a seconda del finanziamento richiesto. Rivolgersi ad agenzie esperte in consulenza, sia online che frontali è quindi fondamentale, anche in situazioni apparentemente semplici come quelle relative a un finanziamento con cessione del quinto dipendenti statali e pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *